DIVERSI MOTORI PER DIVERSE ESIGENZE

Fino al 1933 (anno della prima auto Diesel) il parco macchine circolante in Italia era univocamente a propulsione a benzina.

Da questi classici motori a quelli totalmente elettrici, passando per quelli diesel e ibridi, oggi l’offerta di motorizzazioni disponibili all’acquisto è sempre più vasta.

Come verrà usata l’auto? Qual’è il budget al momento della compera? Qual’è il costo del carburante?

Sono molteplici le domande da porsi prima di fare la scelta della motorizzazione più adeguate alle proprie esigenze.

 

QUANDO SCEGLIERE IL BENZINA?

 

Questo tradizionale propulsore è diventato ormai quasi solamente per nicchie di mercato come le auto sportive o per quelle più piccole, dove il maggior costo di un motore diesel moderno è troppo elevato.

Tuttavia se percorrete pochi chilometri l’anno (tra i 10.000 e i 15.000) e puntate alla semplicità allora potrebbe essere l’auto che fa al caso vostro.

QUANDO SCEGLIERE IL DIESEL?

 

Percorrete oltre 30.000 km l’anno e l’auto è la vostra seconda casa? Allora il diesel potrebbe ancora essere il carburante giusto per voi. Quello che, cioè, permette di risparmiare alla pompa e anche in termini di consumo. Tuttavia negli ultimi anni, a causa dell’inquinamento, in numerose città pare ci sia la volontà da parte dei comuni di fermare soprattutto le auto Diesel, anche quelle con pochi anni sulle spalle.

 

QUANDO SCEGLIERE IL METANO O IL GPL?

 

Se percorrete molti chilometri ma il diesel proprio non vi convince, potreste prendere in considerazione queste due alternative.

Sono entrambi motori a combustione interna quattro tempi a ciclo otto, hanno consumi molto bassi, ma le severe norme legate all’inquinamento li stanno rendendo molto costosi all’acquisto poichè devono essere dotati di di complessi impianti di scarico e depurazione.

 

QUANDO SCEGLIERE L’IBRIDO?

 

In linea di massima l’ibrido tradizionale conviene se si fanno abitualmente molti chilometri in ambito urbano, poiché nei continui stop&go cittadini l’apporto del motore elettrico è percepibile e aumenta le percorrenze; inoltre le batterie si ricaricano più facilmente grazie alle continue e brevi frenate.

Fuori città e in autostrada, invece, il comportamento e i consumi sono analoghi a quelli con cuore tradizionale, se non peggio.

 

QUANDO SCEGLIERE L’ELETTRICO?

 

L’auto elettrice è la scelta più green in assoluto.

I listini sono piuttosto alti ma si tratta dell’unico motore ad essere ad inquinamento zero.

Quest’ultimo, l’ elevata efficienza e l’assenza di un cambio sono sicuramente i suoi punti di forza.

A suo sfavore però c’è l’autonomia non molto elevata e i tempi di ricarica piuttosto lunghi, nonostante che le nuove proposte in uscita stiano migliorando notevolmente questo aspetto.

 

Come si può notare da questo breve riepilogo, la tipologia di propulsione oggi è molto ampia e con questa varietà non sarà semplice prendere una decisione..a voi lettori la risposta e soprattuto la scelta!

 

FONTI:

 

https://www.motorionline.com/2019/02/22/motore-tante-tipologie-non-solo-benzina-e-diesel/

 

https://red-live.it/auto/come-scegliere-il-motore-giusto/

 

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo ora!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Print